Il Cash Game arriva anche da noi!


Il cash game poker arriva in Italia

Chi sostiene che l’Italia non stia al passo coi tempi non dice una grossa bugia, ma dipende solo dall’ambito.

Quando si tratta di poter aumentare le entrate dello stato si impiega poco a modificare le leggi e i regolamenti, dal 18 luglio di quest’anno infatti la regolamentazione del gioco del poker online in modalità cash ha subito una forte variazione. Esisteranno perciò i siti con il dominio .it , permettendo così la legalizzazione del gioco da tavolo in rete.

È di sicuro una grande svolta dal punto di vista sia dei giocatori sia delle room, che ospitano da molto tempo giocatori incalliti che si sono stufati del solito “sit and go” con chips virtuali.

Tale modifica permetterà un business che si aggira verso i 20 miliardi l’anno, una cifra vertiginosa se si pensa ai 5 miliardi fatti nel 2010.

Di sicuro si prospetta un periodo roseo per chi fornisce questi servizi, ma allo stesso tempo bisognerà preoccuparsi del solito fenomeno del gioco d’azzardo, cioè il rischio che si diventi dipendenti e che si sperperi una vera e propria fortuna con un click. Proprio per questo l’ AAMS, le room e lo stato introdurranno paletti per evitare la febbre del gioco, ponendo limiti di deposito massimo giornaliero, facendo firmare un contratto e impedendo agli adolescenti di potersi inserire se non maggiorenni tramite convalida del proprio conto.

C’è da dire che ci sarà di sicuro una diminuzione di visite ai siti .com e ancora meno quelle fisiche nei casinò, si vedrà in seguito come il mercato potrà reagire a questa novità. Ciò che è sicuro è che ci sarà un aumento incredibile di giocatori di poker, d’altronde ormai il Texas Hold’em è l’indiscusso vincitore del gioco online.

Che dire allora, se non : Buon cash game!

Post Collegati

Commenti

Leave a Reply