Article Marketing di Qualità?

Scopri come pubblicare i tuoi articoli su OfficialSM.net
+

Software

STAI VISUALIZZANDO UN ARCHIVIO in Software: sfoglia i post

SUCCESSIVO »

Da Pdf a Word: la conversione in un click

Per chi lavora, ma anche per chi usa molto i programmi di testo per creare documenti, è indispensabile avere sul proprio pc i software giusti per lavorare con i documenti e per editarli nel miglior modo possibile. I text editor più famosi li conosciamo: Word e Writer della suite di OpenOffice. Sono programmi che permettono la creazione di documenti con la possibilità di inserire immagini, tabelle e di modificare la formattazione a proprio piacimento. Ma un programma, più di tutti, che dobbiamo assolutamente avere installato sul proprio pc è un pdf creator, un programma che crea Pdf a partire da file di testo e che riesce a convertire pdf in word in pochi semplici passaggi. Il Pdf, portable document format, è un formato ormai standard per chiunque utilizzi documenti per lavoro e non. Ormai tutti i documenti che si trovano su internet sono in Pdf: ebook, guide, tutorial, comunicati, brochure virtuali e molto altro ancora. Il bello del Pdf è che è compatibile con tutti i pc, può essere visualizzato su qualsiasi computer senza problemi di visualizzazione. La qualità è molto elevata. I caratteri sono perfetti così come le immagini. Il Pdf dà anche la possibilità di proteggere il contenuto da aperture non autorizzate tramite la creazione di password. La conversione da Pdf a Word è utile poiché il file Pdf non può essere editato direttamente ma necessita di essere trasformato in Word o doc e poi editato con i text editor di cui parlavamo prima. Basta selezionare il file Pdf di origine e il Pdf creator fa tutto il resto in un istante. La stessa cosa può essere fatta per creare Pdf a partire da un file di testo. Pdf creator crea Pdf da Word, doc e txt, tutto gratuitamente.

Convertire Pdf, guardare video e aggiornare i driver: i programmi che servono

Ci sono programmi che sul pc non possono mancare. Per l’intrattenimento, per il lavoro, ci sono programmi che rendono più facili le cose e in modo del tutto gratuito. Nel mondo del lavoro, ad esempio, la gestione dei documenti è semplificata dai text editor che permettono di creare documenti in modo semplice e intuitivo. Ma lo standard Pdf, Portable Document Format,  che ha uniformato la condivisione di tali file ha richiesto l’uso di un Pdf Creator per creare e convertire Pdf gratis a partire da un file di testo. Il Pdf Converter permette di convertire file word, txt, doc in formato Pdf in pochi click.
Per guardare, invece, tutti i filmati su internet senza avere problemi di compatibilità, è opportuno scaricare Vlc Media Player, un player multimediale davvero straordinario e in grado di garantire compatibilità massima con formati diffusi come DivX, Xvid, Mpeg, Ogg, Mp3 e molti altri ancora. Il Vlc download è completamente gratuito e può essere effettuato dai tanti siti che permettono di scaricare il software gratis sul pc.
Per mantenere il vostro pc sempre aggiornato e stabile, esistono software driver in grado automaticamente di cercare i drivers più adatti al vostro sistema e di installarli dopo averne verificato la compatibilità con le versioni precedenti.

Axis, la nuova creatura firmata Yahoo!

Axis browser Yahoo

Vista l’enorme concorrenza sul fronte dei programmi e le applicazioni riguardanti il mobile, di un altro browser forse non se ne sentiva la mancanza. Tuttavia, la notizia appena giunta circa il nuovo programma per la navigazione Axis, firmato Yahoo!, non solo non disturba ma sembra offrire un prodotto informatico innovativo che può rilanciare la multinazionale americana, dopo le difficoltà attraversate negli ultimi tempi. La versione attualmente disponibile non è del tutto “indipendente” ma si presenta come un’estensione dei browser già installati per i computer fissi; mentre è acquistabile sottoforma di applicazione per gli smartphone targati Apple.

Per comprendere al meglio le potenzialità di Axis e coglierne la portata rivoluzionaria, bisogna partire dall’approccio quasi filosofico che Yahoo! ha utilizzato per comunicare al mondo tecnologico la sua novità. L’idea, infatti, è quella di sfogliare il web come un catalogo ricco di immagini. Già, perché accanto alla ricerca si affianca la visualizzazione di immagini proveniente dal web 2.0.

Yahoo!, in questo modo, ha voluto rilanciare la sua reputazione che in quest’ultimo periodo non ha brillato, viste le vicissitudini borsistiche non esaltanti e i problemi di direzione aziendale.

Per quanto riguarda i computer fissi, Axis per il momento si allaccia ai browser già esistenti e abbondantemente utilizzati, quali Chrome o Firefox. Nel normale utilizzo di questi programmi, infatti, Axis si “limita” a posizionarsi nella parte bassa della pagina, basando il suo funzionamento su Bing. Richiamandolo, si potrà effettuare la ricerca in alternativa a quella corrente. La compatibilità è assolutamente garantita sia con Windows sia con il Mac. Il nuovo gioiello di Yahoo!, invece, sembra più adatto al mondo della telefonia mobile, per ora soltanto su iPhone e iPad, essendo compatibile con il sistema operativo iOS.

L’altro punto di forza di Axis è la sincronizzazione. Come avviene già per chi possiede un account di Google, in qualsiasi momento è possibile riprendere la sessione di lavoro aperta e lasciata sospesa, passando dal proprio desktop a un dispositivo mobile. Funzione particolarmente apprezzata da chi lavora contemporaneamente su più computer e dispositivi mobili.

Vista la natura di Axis, volta a enfatizzare in particolar modo i contributi multimediali, in particolare le immagini, risulta essere più indicato per tablet e smartphone, grazie anche a un aspetto grafico che lo rende semplice e intuitivo. Al momento si deve disporre di un account americano di iTunes per poter acquistare l’applicazione.

Gli esperti “ipercritici” hanno, tuttavia, messo in evidenza alcune falle nel funzionamento complessivo di Axis, ma gli amanti dell’innovazione sembrano aver chiuso un occhio di fronte a piccoli bachi, che Yahoo! provvederà a eliminare nel corso del tempo.

Più in generale, si può affermare che il rilancio della propria immagine Yahoo! se la stia giocando al meglio!

Flashback, il Virus che attacca i Macintosh

Macintosh attaccato dal Virus Flashback

Anche nel mondo informatico ci sono dei miti che si protraggono nel tempo, e si trasformano in luoghi comuni difficili da sfatare. E’ così per la Apple, in particolare per i Macintosh, lontani da ogni possibile attacco informatico. La multinazionale di Cupertino, invece, è caduta sotto i colpi di Flashback, un virus che ha sfruttato una falla del browser Safari, costringendo i geni del colosso informatico a correre prontamente ai ripari.

Come tutti i miti difficili da sfatare, anche quello che vuole i Macintosh lontani da ogni possibile attacco in realtà non è del tutto vero. Già negli anni scorsi erano stati diffusi dei virus che, però, non avevano assunto le dimensioni di “pandemia” come in questo caso, essendosi fermati su scala locale.

Cos’è il “cattivo” Flashback? L’abilità di questo virus sta nell’entrare attraverso il browser Safari, sovente utilizzato da chi possiede un Mac. Cogliendo la vulnerabilità di questo programma per la navigazione nel web, in particolare un’applicazione Java, il virus è riuscito a penetrare nel sistema.

La notizia è stata resa pubblica in Russia, precisamente da un’azienda che produce antivirus; l’allarme è stato immediatamente raccolto dalla Apple che è passata al contrattacco.

Tuttavia, nonostante il virus si sia diffuso velocemente tra i Macintosh di tutto il mondo, l’epidemia informatica ha colpito circa 600 mila macchine: una cifra alta ma comunque contenuta, in rapporto al numero di Mac presenti nei cinque continenti.

I dati più dettagliati mostrano che sono stati colpiti soprattutto nel continente americano, in particolare più della metà presenti negli Stati Uniti, e circa un quinto nel vicino Canada. La cosa ancor più sorprendente e significativa, circa lo “smacco” che gli eredi di Steve Jobs hanno subìto, riguarda la presenza di ben 274 Macintosh contaminati addirittura dentro la sede della multinazionale, a Cupertino!

Per quanto riguarda la situazione in Italia, invece, la preoccupazione è relativa in quanto soltanto una piccolissima percentuale di Mac usati dagli italiani sono stati colpiti da Flashback.

Ovviamente la Apple è subito corsa ai ripari, lottando contro il virus e soprattutto contro il tempo per non sfregiare il prestigio dei Macintosh conquistato negli anni. Cupertino sta studiando una soluzione rapida che, secondo i consueti tempi brevi della multinazionale, non tarderà ad arrivare. Si tratterà, probabilmente, di un file eseguibile che risolverà il problema, almeno nelle ultime due versioni dei sistemi operativi, cioè Lion e Snow Leopard. Per le versioni precedenti, invece, sarà necessaria la rimozione manuale.

Questo spiacevole problema segue un trend che ha visto la Apple protagonista in negativo. Con l’uscita del nuovo iPad 3  alcuni utenti avevano riscontrato dei problemi con il dispositivo wi-fi, costringendo la direzione dell’azienda informatica alla sostituzione dei tablet difettosi.

Rilasciato il software “Gestionale Hotel”

Software gestionale per hotel

Completo, testato e verificato in ogni sua parte. E’ stato rilasciato ed è ora disponibile il programma gestionale che consente di ridurre tempi e costi a tutti coloro che gestiscono una struttura ricettiva alberghiera o extra-alberghiera. Niente più planning cartacei o fogli Excel, quindi, e neanche più costosi e macchinosi software gestionali realizzati con vecchie tecnologie ormai superate.

Gestionale Hotel” è il software completo per gestire le strutture ricettive turistiche come hotel-alberghi, ostelli, b&b-bed and breakfast, agriturismo, case vacanza e residence. Si tratta di un software che si installa in pochissimi minuti sul proprio computer ed è di utilizzo semplice ed intuitivo. Include la connessione con il software di booking online dal quale è possibile scaricare direttamente le prenotazioni online in modo automatico.

Il programma “Gestionale Hotel” è disponibile per i sistemi operativi Windows, Mac e Linux ed è acquistabile con licenza d’uso tra le più economiche sul mercato dei software gestionali, pur essendo garantita la qualità del prodotto e l’assistenza tecnica.

In Svizzera i download pirata sono legali

Download pirata legali in Svizzera

La notizia apparsa sui siti tematici è rivoluzionaria per chi da anni si è sentito in colpa nello scaricare film o documenti tramite il p2p: il Consiglio federale elvetico, infatti, ha dichiarato legali i download di file coperti da diritti d’autore. Una decisione che incoraggia i “pirati” del web, ma pone dei problemi etici dell’utilizzo della rete.

Chi conosce la situazione svizzera, con l’alta propensione a scaricare dalla rete materiale coperto da copyright e la tolleranza delle autorità governative al riguardo, non si sorprende più di tanto. La massima istituzione giudiziaria della Svizzera non fa altro che confermare le leggi scritte o materiali che finora hanno permesso a giovani e adulti di passarsi, tramite il peer to peer, film o audio di qualsiasi genere.

Ancor più sconvolgenti sono le motivazioni che, in qualche modo, legittimano questa consuetudine. Prima del diritto delle industri discografie (o dei distributori di film) a tutelare i loro prodotti, c’è quello dei consumatori che non vogliono mutare i loro comportamenti, seppur al limite dell’etica.

Ancora una volta la Svizzera si conferma come uno dei paesi più permissivi da questo punto di vista. Una frase del genere, ma con toni più piccanti, è uscita dalla bocca di alcuni distributori musicali, ricordando anche che lo Stato elvetico è lo stesso che funge da cassaforte per i capitali illegali di mezzo mondo.

Pronto per l’High Definition

Software Pinnacle Studio

Pinnacle Studio offre funzioni complete per la gestione dei filmati in alta definizione e un bundle di plug-in potenti ed efficaci.

Quando un prodotto arriva alla dodicesima versione è difficile introdurre novità sostanziali e rivoluzionarie; la nuova versione di Pinnacle Studio, però, offre molte innovazioni interessanti e una dotazione di funzioni ancora più completa.

Gran parte delle novità è destinata a migliorare la produttività e a velocizzare lo svolgimento di determinate funzioni, oppure a offrire un supporto più completo ed efficace per alcune tecnologie che si sono imposte nel corso degli ultimi mesi: è il caso, per esempio, nella masterizzazione Blu-Ray, che si è imposto come unico formato di disco ottico ad alta definizione a spese dell’Hd-Dvd.

Pinnacle Studio ha anche migliorato il supporto ai file ad alta definizione, includendo ora molte varianti degli standard Hdv e AvcHd; entrambe queste funzioni e, più in generale, la gestione dei contenuti ad alta definizione non è inclusa nella versione Standard.

Web per Principianti

Internet e il World Wide Web

Lo sviluppo di Internet ha reso le pagine web sempre più complesse, interattive e graficamente piacevoli, ma ha reso il compito dei web designer molto più complicato.

Agli allievi del World Wide Web bastava un editor di testo e un’infarinatura sulla sintassi del linguaggio Html per poter realizzare un sito al passo coi tempi: lo sviluppo di Internet, l’introduzione di Css, linguaggi di scripting, applicazioni server side, animazioni flash e, ancora più recentemente, frame work Ajax e Rich Internet Application hanno enormemente complicato lo scenario.

Se la realizzazione di siti web originali e completamente personalizzati è quindi appannaggio dei professionisti, sono però molte le categorie di persone che vorrebbero poter realizzare un sito magari non particolarmente avanzato ma piacevole da utilizzare e facile da mantenere.

Proprio per rispondere alle esigenze di questa categoria di persone, Incomedia ha realizzato e continua ad aggiornare WebSite X5, un software per la creazione di siti web indirizzato in particolare ai principianti assoluti, coloro che non hanno mai visto neppure una riga di codice Html, ma che vogliono poter creare una serie di pagine piacevoli da vedere e al passo con i tempi. Se le prime versioni del programma mostravano notevoli limitazioni, offrendo poco più di una procedura guidata per inserire qualche contenuto all’interno di un layout praticamente bloccato, con il tempo WebSite è molto migliorato, offrendo numerose varianti per ciascuna opzione e permettendo quindi di personalizzare l’interfaccia, l’aspetto e i contenuti di ogni pagina.

Un Cad per l’Architettura

Software per architettura Cad Archicad 12

La versione 12 di Archicad promette un notevole miglioramento della velocità generale del programma grazie all’ottimizzazione di buona parte del codice che consente di ottenere notevoli miglioramenti nell’uso quotidiano; il software, inoltre, è capace di sfruttare al meglio i processori multicolore, disponibili ormai a prezzi concorrenziali per i computer e le workstation anche di basso costo. In questo modo è possibile ottenere prestazioni anche molto superiori rispetto al passato, abbattendo i tempi necessari per effettuare rendering e calcoli complessi.

E’ stata ottimizzata anche la gestione dei file e dei salvataggi, poiché il modello complessivo di un edificio può includere facilmente l’equivalente di centinaia di disegni; è immediatamente evidente che un salvataggio brutale di tutte le informazioni potrebbe appesantire il flusso di lavoro in maniera insostenibile; Archicad, invece, gestisce i modelli in maniera intelligente, permettendo di salvare unicamente le porzioni di progetto modificate, con risparmi enormi di tempo e risorse.

Molta attenzione è stata dedicata anche all’ottimizzazione dei tempi, utilizzando un approccio basato sugli elementi che consentono di includere in ciascun livello di un progetto i modelli realizzati a un livello di dettaglio più fine: dopo aver completato una scala oppure una finestra, è possibile includere il modello più volte all’interno dell’edificio, mantenendo la possibilità di modificare il disegno in un’unica posizione, per propagare la variazione in modo automatico a tutto il progetto.

Convertire, registrare, ripulire e migliorare l’audio

Acoustica Audio Editor

Acoustica è un utilissimo e sorprendente editor audio che include tutte le funzioni essenziali per lavorare con le tracce musicali.

Il compito più semplice affidabile ad Acoustica 3 è convertire i brani tra diversi formati audio (Mp3, Ogg, Wma e molti altri standard); il programma è anche capace di esportare le tracce audio dai filmati Avi, Mp3g e Vmw, rendendo semplicissime l’estrazione e la modifica delle colonne sonore.

E’ anche possibile effettuare il ripping delle tracce da cd audio, così come convertire in formato digitale la vecchia collezione di dischi in vinile: il Cleaning Wizard, integrato nel programma, consente di selezionare la qualità di campionamento, regolare il livello di ingresso e iniziare la registrazione. I file audio così ottenuti possono essere suddivisi automaticamente nei singoli brani, pronti per essere masterizzati su cd; se la qualità audio non è eccezionale, sono disponibili numerosi filtri sviluppati appositamente per ridurre il rumore, rimuovere clip, scoppietti e molto altro.

Le modifiche di base sono semplicissime da effettuare: basta cliccare e trascinare con il mouse per selezionare una regione, applicando quindi un effetto a quest’area. I meno esperti potranno limitarsi a regolare il volume a impostare l’inizio e la fine della traccia, ma sono disponibili molti altri effetti speciali e filtri, tra cui processori di dinamiche e harmonizer; si tratta di una notevole collezione di funzioni che offrirà qualcosa di interessante per ogni categoria di utenti.