Article Marketing di Qualità?

Scopri come pubblicare i tuoi articoli su OfficialSM.net
+

Google+

STAI VISUALIZZANDO UN ARCHIVIO in Google+: sfoglia i post

Tutte le principali novità su Google

Google evento I/O 2012

La scorsa settimana ci siamo occupati di Facebook, tra novità e punti oscuri del social network più famoso al mondo. Oggi tocca al gigante Google, il motore di ricerca che tutti noi utilizziamo per le ricerche nel web. Negli ultimi giorni la multinazionale di Mountain View ha richiamato l’attenzione per il lancio del primo tablet, seriamente in grado di mettere in difficoltà la Apple e gli altri marchi blasonati. Oltre alla notizia secondo cui in Italia potrebbe essere sanzionato per monopolio, in fatto di raccolta di pubblicità digitale.

Partiamo proprio dalle novità tecnologiche che potrebbero dare una svolta a Google, trasformandolo così da “semplice” strumento di ricerca delle informazioni, a valido antagonista nella furibonda guerra tra tablet. In occasione dell’evento I/O 2012, cui hanno partecipato i programmatori di tutto il mondo nella città di San Francisco, è uscito fuori il nome del prossimo dispositivo tecnologico targato Google, Nexus 7. Gli amanti dei dettagli nonché i profondi conoscitori degli applicativi mobili, troveranno pane per i loro denti.

Il prezzo è alquanto invitante, appena 199 dollari, mettendo in seria difficoltà coloro che avevano basato il loro successo di vendite sul low cost, a partire dall’economico Kindle Fire di Amazon. Andando più nello specifico, il Nexus possiede uno schermo da sette pollici, con applicata una telecamera frontale per le videochiamate. Il processore montato è un quad-core Tegra 3, supportato da una memoria abbastanza capiente da un Gbyte, mentre il peso è di poco superiore ai 300 grammi.

Altra novità lanciata dal motore di ricerca a San Francisco sono gli occhiali Google Glasses, particolari dispositivi che saranno disponibili al prezzo di 1500 dollari, ma soltanto dal prossimo anno e per un gruppo ristretto di sviluppatori. Secondo alcune indiscrezioni, questi particolari occhiali permetteranno di fare ricerche nel web senza dover necessariamente disporre di un computer sotto gli occhi!

Proprio in questi giorni cade il primo anno del lancio di Google Plus, l’applicazione che doveva lanciare la sfida a Facebook e Twitter, portando il motore di ricerca a invadere il campo dei social network. Il bilancio, mostrato agli sviluppatori sempre in occasione dell’I/O 2012, è molto più che soddisfacente, poiché nel mondo conta circa 250 milioni di iscritti e un tasso di crescita che porterà la “G” a competere alla pari con la creatura di Zuckerberg.

Veniamo ora alle note dolenti di Google, in particolar modo nel nostro paese. Il noto predominio del motore di ricerca anche in fatto di raccolta pubblicitaria potrebbe diventare troppo invadente, fino a spingere le istituzioni competenti, cioè l’Antitrust, a denunciare il rischio di mancata concorrenza per quanto riguarda la pubblicità digitale. Secondo il presidente Giovanni Pitruzzella, complice una mancanza strutturale di regole, Google potrebbe soffocare il sano principio di distribuzione delle inserzioni pubblicitarie, a discapito dei concorrenti più deboli. La dichiarazione dinanzi ad alcuni componenti del Senato italiano ha indotto i portavoce del motore di ricerca a reagire istantaneamente, sminuendo le preoccupazioni dell’autority.

Dopo questa ampia panoramica, possiamo concludere dicendo che Google gode sicuramente di ottima salute, ma il suo predominio rischia di far arrabbiare i competitor minori, che vedono sempre più nella rete un’opportunità di fare business.

Il Social Network Google+ cresce in tempi da record

Utenti record per Google+

Exploit del nuovo social network, Google+, lanciato da Google il 28 giugno 2011 che ha già raggiunto l’incredibile numero di venticinque milioni di utenti registrati. Per raggiungere lo stesso risultato di utenti registrati Myspace dovette attendere circa due anni, Twitter due anni e mezzo, Facebook tre anni.

Di fatto, si tratta della crescita nel tempo di riferimento più veloce nella storia del World Wide Web e pone quindi ancora una volta Google un passo avanti rispetto ai propri concorrenti e come rinnovato punto di riferimento per gli utenti Internet.

Tanto successo in breve tempo di Google+ sembra spiegabile grazie al sistema di posta elettronica Gmail di Google che conterebbe oltre cento milioni di utenti registrati così da ottenere una via d’accesso preferenziale per l’iscrizione al nuovo social network.

Google+ sempre più lanciata verso il Social

Social Google+

Google ci riprova a contrastare l’ascesa di Facebook ed ecco che lancia Google+, che si caratterizza per una serie di servizi sempre più orientati al social.

I servizi sono in particolare cinque: il primo è Circles, che consente di creare una piccola rete di amici con cui condividere documenti, foto e video. Per entrare in Circles, non occorre avere un account Google, ma basta un semplice indirizzo di posta elettronica.

Altro servizio è Sparks, che consente di scegliere un tema e di ricevere tutte le news, sia di testate giornalistiche che di blog, tutte le foto e tutti i video correlati a quell’argomento.

Hangouts, invece, è un servizio di condivisione di foto, video e documenti, che permette a più persone di lavorarci contemporaneamente e di comunicare tramite chat o videochat.

Instant Upload è un’applicazione che coopera con Circles e che consente di inviare foto e video dal proprio cellulare direttamente al circolo di amici.

Infine, Huddle consente di selezionare tra i nostri contatti un piccolo gruppo di persone a cui inviare lo stesso sms.

Si tratta, quindi, di funzionalità molto innovative, che certamente piaceranno ai social addicted e che metteranno un po’ in crisi Facebook, che tuttavia continua ad avere dalla sua parte la semplicità e l’immediatezza di utilizzo.