Article Marketing di Qualità?

Scopri come pubblicare i tuoi articoli su OfficialSM.net
+

Donne e motori

STAI VISUALIZZANDO UN ARCHIVIO in Donne e motori: sfoglia i post

SUCCESSIVO »

Audi A7, l’auto del futuro con il pilota automatico!

L’Audi ha fatto passi da gigante ed utilizza la sua tecnologia così innovativa da non esserci nemmeno il bisogno che qualcuno sia alla guida dell’automobile.

L’autonoma Audi A7 ha dimostrato al CES 2013 l’utilizzo di una serie di telecamere, sensori e dati di rete per manovrare nel garage senza alcuna persona alla guida.

Bmw e Toyota insieme per l’Auto del Futuro

Auto nuova insieme per Toyota e Bmw

La notizia ormai è ufficiale, anche se i preliminari dell’accordo erano stati fissati già la scorsa estate: Bmw e Toyota lavoreranno assieme per creare l’auto ecologica del futuro. La collaborazione poggerà su alcuni pilastri di ricerca, destinati a rivoluzionare il modo di creare vetture.

Se la Fiat fa ancora parlare di sé in chiave negativa, con la chiusura provvisoria dello stabilimento di Melfi e migliaia di operai in cassa integrazione, altre marche di automobili dovrebbero esser prese ad esempio per produttività e lungimiranza.

La Bmw non sembra soffrire di più di tanto la crisi economica e del mercato automobilistico, dato che continua a sfornare vetture sportive, diventate simboli di prestigio. La giapponese Toyota, forte della ricerca tecnologica e con la versatilità dei modelli di vetture creati, ha maturato esperienza da vendere nel campo della sostenibilità ambientale.

Su questi presupposti è nato, così, l’accordo tra le due case produttrici. In gioco c’è il futuro dell’auto elettrica: non più associata alle piccole utilitarie, buone per gli spostamenti cittadini e amate dalle famiglie che vogliono risparmiare; ma modelli sportivi e potenti, che abbinino le grandi prestazioni con l’esigenza di rispettare l’ambiente e il portafogli!

Al primo posto dell’intesa tra i due colossi dell’auto c’è l’idrogeno. È vero, sono già stati fatti degli esperimenti di auto alimentate con questo gas, ma i risultati sono stati finora poco esaltanti. Complici gli alti costi per produzione dell’idrogeno e la scarsa autonomia, le auto con Fuel Cells (cioè con celle combustibili) erano relegate a un mercato di nicchia perlopiù dimostrativo. Da qui al 2020, invece, la Bmw ha intenzione di potenziare la ricerca in questo campo, per giungere alla produzione di auto sportive a idrogeno. Per fare ciò è necessario studiare nuovi serbatoi, più capienti e sicuri rispetto ai precedenti.

Il secondo “sogno” che lega  Toyota e Bmw è l’ambizione di avere un’auto elettrica finalmente senza i limiti dei primi prototipi. In primis c’è l’autonomia: le vecchie batterie agli ioni di litio non garantiscono performance esaltanti. La nuova batteria che usa ossigeno ed elimina i metalli pesanti, oltre a sdoganare definitivamente l’auto ibrida (motore termico ed elettrico insieme), sarà sempre più dalla parte dell’ambiente.

La lungimiranza è la chiave del successo nel mercato dell’auto, per cui non sorprende l’ambizione della “strana coppia” Bmw e Toyota di voler ridurre il peso della carrozzeria, senza pregiudicarne la sicurezza in caso di incidenti. Un peso minore della scocca si traduce in un consumo più basso e velocità maggiori: non scordiamoci che la Bmw fa auto sportive!

I primi risultati della partnership tra i due marchi dovrebbero arrivare già a fine anno. La collaborazione, tuttavia, continuerà anche in futuro.

Avere auto sportive che strizzano l’occhio all’ambiente significa poter sperare, finalmente, nella realizzazione di vetture in prevalenza ecologiche e alla portata di tutti. Per questo ci conviene tifare per le due case automobilistiche!

Google + Toyota Prius: l’Auto-Robot che viaggia da sola!

L'automobile che si guida da sola: auto robot Google Toyota Prius

L’auto è in marcia, ma al volante non c’è nessuno. L’automobile che si guida da sola per ora è solamente un prototipo realizzato con lo zampino di Google; potenti telecamere, un sofisticato software, sensori particolari e un’intelligenza artificiale per controllare il mezzo nel traffico come un guidatore in carne ed ossa.

Sul mercato degli Stati Uniti arriverà forse fra otto anni, ma questa Toyota Prius – uno dei sette prototipi realizzati – ha già macinato migliaia di chilometri sull’autostrada tra San Francisco e Los Angeles.

Chi teme che le auto-robot di Google siano meno sicure di un’auto guidata da un umano si sbaglia, le auto robot reagiscono più rapidamente di un uomo, hanno una vista a 360 gradi e soprattutto non si distraggono e non hanno colpi di sonno.

A Bologna MotorShow 2009 senza motor…

Nonostante i nostri politici ci dicono che la crisi economica sta passando, un segno -molto tangibile- dell’austerity in corso è rappresentato dal rifiuto delle case a partecipare al famoso MotorShow di Bologna.

Il salone dell’auto di Bologna è l’evento più importante italiano e tutte le case automobilistiche hanno optato per NON partecipare.
Quindi nel 2009 ci sarà il primo MotorShow senza motor….

La durata è stata ridotta a 5 giorni (dal 4 all’8 Dicembre) e i padiglioni espositivi saranno solo 7 più l’area gare esterna.
Sulle gare si incentrerà tutto il MotorShow che punterà su questo genere di eventi in attesa del rilancio.

“Euro 5 Ready” non significa “Euro 5”

Lo standard europeo “Euro 5” ancora non è in vigore e molte case automobilistiche pubblicizzano vetture “Euro 5 Ready”.
In realtà non si tratta di automobili omologate con lo standard “Euro 5” ma omologate con lo standard “Euro 4″.
Quindi se acquistate una vettura”Euro 5 Ready” avrete a tutti gli effetti un vettura “Euro 4” che in nessun caso diventerà automaticamente “Euro 5”.

Ancota non è chiaro se una vettura “Euro 5 Ready” potrà essere rimologata come “Euro 5” e a che prezzo, questa sarà unaa decisione politica che ancora non è stata presa (quattroruote).

Le case automobilistiche possono già omologare ed immatricolare automobili sia “Euro 4” che “Euro 5”.
Da Settembre 2009 le case potranno omologare solo automobili “Euro 5”, ma potranno immatricolare anche automobili “Euro 4”.
Da Gennaio 2011 si potranno omologare ed immatricolare solo vetture “Euro 5”.

Week-end a Maranello

..Purtroppo per lavoro e non per passione.
Attività straordinaria presso una nota casa automobilistica….ambito IT….niente corse.
Se ci riesco farò una gitarella la museo.

Se qualcuno è in zona si accettano consigli!

Posta da intenditore: le peggiore tette rifatte

Articolo per veri puristi che lelenca le dieci celebri che hanno subito i peggiori interventi di chirurgia estetica la seno:
The Ten Worst Celebrity Boob Jobs

Pit Stop in 8,5″

Prova di cambio gomme al BMW Sauber F1 Pitlane Park.
A me è toccato il gravoso compito di avvitare/svitare il bullone monodado che regge la gomma.
Al secondo tentativo il cronometro si è fermato su 8,5 secondi per un cambio gomma.
Record della giornata 6,6 secondi. Meno di 5 secondi per i professionisti della Formula 1.

bmw_pitlane.jpg

Fiat Ritmo in vendita in Australia

La Fiat commercializzerà la nuova Bravo in Australia chiamandola però con lo storico nome “Ritmo“. Peccato che la vecchia Ritmo nei paesi anglofoni venne commercializzata con il nome “Strada”. Questo perchè il termine “Ritmo” in inglese significa “ciclo” e poteva essere associato a qualcosa di sgradevole.

Ecco le prime foto della Tesla Roadster

tesla_1_560px.jpg

Dopo un pò di silenzio ecco finalmente le prime foto della neonata Tesla Roadster. Si tratta della prima automobile elettrica con prestazione da sportiva di razza.

Per approfondire al riguardo leggetevi: Tesla, il genio diventa auto (elettrica) (in .PDF)

t2.jpg